La grande dinamicità della ricerca tecnologica sulle reti per servizi mobili e i mutamenti in atto negli scenari di servizio hanno dato una importante accelerazione nello sviluppo della quinta generazione, quando ancora in molti paesi gli operatori stanno finendo di dispiegare le reti LTE.

Le esigenze che portano allo studio di una nuova generazione tecnologica possono essere riassunte in due ambiti:

1. L’incremento ulteriore delle prestazioni delle comunicazioni personali, necessario soprattutto per supportare la diffusione massiva dei servizi video ad alta qualità (HD, UHD, 3D e 4k);

2. La necessità di gestire in modo efficiente i servizi M2M, in particolare quelli del mondo dell’IoT.

Dunque il 5G nasce non solo per migliorare le prestazioni fornite fino a LTE, cioè “doing better what we can do today”, ma per abilitare nuovi modelli di servizio e nuove applicazioni per gli utilizzatori finali quali:

  • Broadband access everywhere
  • Broadband in dense areas
  • Higher user mobility
  • Massive internet of thinghs
  • Extream real-time communication
  • Lifeline communication
  • Ultra-reliable communication
  • Broadcast-like service

Il 5G si configura come una sfida tecnologica non da poco al fine di rendere tutte queste aspettative realizzabili.