La diffusione delle applicazioni di Instant Messaging ha reso sempre più difficile la vita degli SMS tradizionali. Molti prevedevano già da tempo la scomparsa progressiva e rapida del servizio SMS, a causa delle significative limitazioni rispetto a WhatsApp, Telegram e applicazioni simili. In particolare, ecco alcuni svantaggi del servizio:

  • Un SMS può contenere al massimo 160 caratteri;
  • Tipicamente il servizio è a pagamento e, nonostante il costo per singolo messaggio sia stato ridotto significativamente, per chi manda molti messaggi la spesa può essere rilevante;
  • Le applicazioni di Instant messaging sono più immediate, accattivanti nella grafica e offrono la possibilità di aggiungere in modo molto semplice icone, immagini e video ad un messaggio testuale;
  • Nelle app di IM è possibile avere informazioni riguardo lo stato dell’interlocutore, la ricezione e la lettura del messaggio.

Gli ultimi dati ricavati dall’Osservatorio sulle Comunicazioni e pubblicati da Agcom, confermano la cannibalizzazione progressiva degli SMS, nonostante il tentativo degli operatori telefonici di adattarsi sempre di più ai tempi e alla concorrenza.
La proposta di piani tariffari molto vantaggiosi, ad esempio pacchetti (anche consistenti) di messaggi ad una tariffa flat molto bassa, non compensa tuttavia i vantaggi offerti dalla rete.